Arcangelo Michele schiaccia Satana antica scultura in legno XIX sec.

1.400,00

Spedizione nazionale espressa gratuita

Categoria:

Descrizione

Foto originali del prodotto offerto usure e mancanze

Misure

Alta 65 cm

Peso 3,1 kg

Il nome Michele deriva dall’espressione Mi-ka-El che significa “chi è come Dio?”. L’arcangelo Michele è ricordato per aver difeso la fede in Dio contro le orde di Satana. Michele, comandante delle milizie celesti, dapprima accanto a Lucifero (Satana) nel rappresentare la coppia angelica, si separa poi da Satana e dagli angeli che operano la scissione da Dio, rimanendo invece fedele a Lui, mentre Satana e le sue schiere precipitano negli Inferi.

 

L’arcangelo Michele è rappresentato in forma di guerriero, infatti porta una spada. San Michele arcangelo

è fin dal 1949 il patrono della Polizia di Stato.

Lo incontriamo per ben cinque volte nella Bibbia, conosciamo la sua immagine letteraria nella

Divina Commedia: è il messo celeste che scende dal Paradiso per aprire

al poeta e al suo maestro le porte della città di Dite mentre “pien di disdegno” coglie l’occasione per ribadire la sconfitta definitiva degli spiriti del male e la loro impotenza nei confronti del volere divino [Inferno, canto IX, 64-105]. L’immagine pittorica dell’Arcangelo è stata fissata dai più grandi maestri di tutti i tempi